KENYA - Un importante riconoscimento

Con enorme piacere, abbiamo ricevuto dall'ufficio governativo del Sovraintendente alle carceri una lettera di apprezzamento per il lavoro svolto da Arché nel carcere di Kisii, in Kenya: un bel riconoscimento da parte di un'importante istituzione del governo keniota che si è sentita in dovere di ringraziarci per il sostegno e la vicinanza dimostrata alle detenute e ai loro figli.

Dal 2010, Arché interviene nel carcere femminile Kisii a sostegno dei bambini detenuti insieme alle madri. La maggior parte delle carcerate presso la Kisii Women Prison è di estrazione molto povera, condannata per traffici illeciti o reati minori commessi per mero atto di sussistenza; molte di loro provengono dalle zone rurali nei dintorni di Kisii e ricevono scarse visite da parte delle famiglie (per le quali viaggiare verso la città risulta economicamente molto oneroso) e ancora più scarsi approvvigionamenti per loro stesse ed i loro figli.

Arché è intervenuta nel 2010 per garantire a questi bambini spazi più accoglienti all'interno del carcere e aiutare le madri ad accudire i propri figli. Grazie all’associazione "Le Coccinelle" e al supporto di volontari che con passione ci aiutano in questa iniziativa, negli ultimi due anni Arché ha fornito ad ogni bambino un kit di cura (non disponibile in carcere), comprendente sapone, asciugamano, spugna, vaschetta per il bagno, vaselina, vestitini e per i più piccoli pannolini lavabili e biberon.

Arché vuole condividere questo importante riconoscimento con tutti coloro che ci hanno permesso di tutelare e promuovere la dignità dei minori in carcere.














Postato Giovedì 01/11/2012 da Pensieri&Colori