Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

CHIUDI

Natale in Casa Accoglienza

Ci siamo appena lasciati alle spalle la magia del Natale ... passare questo periodo in Casa Accoglienza è un’esperienza che ci fa confrontare con quella che dovrebbe essere la vera essenza di questa festività: l’Amore.
Quando si vivono situazioni di disagio, questi giorni così particolari, diventano tristi, cupi, grigi. Non tutte le mamme ospiti in Casa hanno una famiglia, molto spesso succede che la loro famiglia, i loro affetti, diventino le persone che in questa struttura vi lavorano. Così, per noi educatori, diventa fondamentale riuscire a trasmettere anche Amore. Amore per sé stessi, per la vita, per il prossimo...tutto ciò partendo dalle piccole cose, senza aspettare il Natale, ma intensificando il nostro lavoro e la nostra “missione” in questo particolare periodo dell’anno.

E’ ormai tradizione della Casa che l’8 dicembre, mamme, bambini ed educatori preparino albero, presepe e addobbi vari per la casa...tutti insieme, con tanto entusiasmo, proprio come avviene in una qualunque famiglia. Ci si dedica ai preparativi durante l’arco dell’intera giornata, in attesa della sera, quando vengono accese le luci colorate, dinanzi agli occhi lucidi delle mamme e allo stupore dei loro bambini.
In Casa ci sono mamme che arrivano dall’Africa, dalla Polonia e da diverse regioni d’Italia, così prepariamo i piatti tipici del Natale di ogni Paese, per far sì che, anche in cucina, ogni mamma mantenga la propria identità e senta vive le proprie radici.

Poi arriva finalmente la notte del 24, quella tanto attesa dai bambini...quest’anno Babbo Natale è riuscito ad esaudire tutti i desideri dei nostri piccoli. Il vero miracolo del Natale lo abbiamo vissuto così, semplicemente godendo della loro gioia e dei loro sorrisi. Altrettanto bello è stato vedere lo sguardo stupito delle mamme, nello scoprire che Babbo Natale ha lasciato un pensiero anche per loro, un piccolo pensiero, che però è senza dubbio un gesto d’amore nei loro confronti. Un pensiero possibile grazie anche a voi che sostenete Arché! 

Col Natale si ricorda la Natività, questa festa però sta a significare la reale possibilità di rinascita per ognuno di noi... e in casa il Natale si ripete ogni qualvolta arriva una nuova mamma, che nonostante le sue paure, i suoi problemi e le mille difficoltà, decide di “rinascere” e accetta di dare un’altra possibilità di vita, a sé stessa e al suo piccolo.












Questo post è associato al progetto: Casa Accoglienza

Postato Domenica 01/01/2012 da Pensieri&Colori