Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

CHIUDI

danze popolari

Le famiglie di FaGioCo con danza, musica e big bambł

La gita del mese di ottobre è stata all’insegna delle danze, della musica e dell’arte contemporanea. Le famiglie di FaGioCo hanno avuto occasione di godere dell’accoglienza delle Scuola Popolare di Musica del Testaccio.  Bambini, mamme e volontari si sono cimentati in danze popolare di tutto il mondo e anche gli adolescenti, dopo un primo momento di perplessità “adolescenziale”, hanno risposto all’invito alle danze. Durante il laboratorio abbiamo conosciuto altri bambini della scuola e abbiamo potuto visitare le stanze della musica della Scuola. Pianoforti, percussioni e tanti altri strumenti  erano a nostra disposizione per sperimentare suoni e abilità nuove e ognuno a modo suo è riuscito a esprimere la proprio personale espressione musicale,  apprezzata e condivisa con gli altri.

 La Scuola Popolare di Musica del Testaccio è situata negli edifici dell’ex  mattatoio di Roma, un grande complesso ottocentesco attualmente in fase di riqualificazione come centro di aggregazione culturale. Nello stesso complesso c’è anche una sede del museo MACRO (Museo di Arte Contemporanea di Roma) dove attualmente è esposto il Big Bambù.  un’opera realizzata dagli artisti Mike e Doug Starn. Il gruppo ha potuto scalare l’installazione realizzata con un’antica tecnica di intrecci di corde e aste di bambù. Una famiglia cinese di FaGioCo ci ha raccontato che con la stessa tecnica, molto antica di tradizione cinese, nel loro paese si realizzano ancora oggi le impalcature in edilizia. La gita si è così chiusa con questa piccola avventura che ci ha portati fino ad un altezza di 25 metri, in un percorso che ci ha permesso di affrontare la paura dell’instabilità, ma anche di assaporare il piacere del nostro coraggio, con piccoli intervalli di riposo su panchine e terrazzamenti: tutto sempre e solo di bambù e tante, tante corde colorate http://www.museomacro.org/it/enel-contemporanea-2012-big-bamb%C3%BA












Questo post è associato al progetto: Progetto FaGioCo

Postato Lunedì 18/11/2013 da Mariuccia Magri