Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

CHIUDI

Kenya: attività di gruppo

Kenya: una sfida difficile

Lavoriamo da otto anni in Kenya nella diocesi di Kisii, in un contesto molto difficile, caratterizzato da  cambiamenti del tessuto sociale molto rapidi e da una diffusione dell’Aids molto maggiore rispetto alla media nazionale (6,1% a fine 2012). Lavoriamo con determinazione nelle scuole per spiegare ai ragazzi i rischi legati all’Hiv/Aids, per promuovere comportamenti responsabili e fornire loro degli strumenti per ragionare sulle conseguenze delle loro scelte. In otto anni abbiamo incontrato circa 10mila ragazzi, 1826 solo nel 2013 (vedi report), scontrandoci ogni giorno con credenze assurde, come quella che non si possa restare incinta al primo rapporto sessuale, con le conseguenze spesso drammatiche della povertà, che induce una ragazzina a cercare in un maschio adulto della classe media protezione e sostegno economico in cambio di prestazione sessuali, con una pratica sessuale sempre più precoce tra gli adolescenti. A ciò si aggiungono fattori nuovi che secondo le autorità locali stanno favorendo un aumento o quanto meno una mancata riduzione del tasso di prevalenza HIV nell’area: una crescente promiscuità sessuale legata al forte afflusso di studenti in città che affollano i campus universitari di recente apertura, oltre al crescente uso di droghe pesanti, un fenomeno questo prima visibile solo nelle aree costiere ma che va espandendosi anche all’interno. Per aumentare l’efficacia del nostro intervento, conduciamo da alcuni anni  un intervento parallelo con gli adulti, sensibilizzati sulle proprie responsabilità genitoriali, sulle problematiche dei propri figli e sulla necessità di attivare un dialogo tra diverse generazioni.

È una sfida davvero difficile, che si gioca su terreni molto complessi, quelli economico-sociale e culturale, una sfida che raccogliamo ogni giorno da otto anni.











Documenti
Report 2013: Kenya prevenzione HIV

Questo post è associato al progetto: Prevenzione dell'AIDS nelle scuole primarie

Postato Martedì 17/06/2014 da Mariuccia Magri