Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

CHIUDI

Gianpietro Gambirasio, operatore Arche in Zambia

Una lettera da Monze

Un giorno, prima di andare a Lusaka, mi hanno portato in una scuola a Monze.

Ho incontrato la preside, una suora determinata e capace.

Mi aveva accennato ad una mail di ringraziamento per il lavoro condotto da Gianpietro e dal suo team nella scuola, che mi sono ritrovata al rientro, visto che giù non sono riuscita ad aprire la mia casella di posta.


Dear Cristina

greetings of peace. It has taken me quite some time to write to your organisation. My name is Sr. Lontia Siakalambwa, a head teacher of a community school here in Monze called St. Vincent De Paul.

I am writing on behalf of the children and staff to appreciate the programme which Gianpietro did with our kids last year for a good number of weeks with his team. This programme helped our children a lot in the building up of their self confidence and the use of skills of being assertiveness, decision making and many more. We hope this program will continue so that many of my children will benefit. Thank you so much for supporting Gianpietro, he is such a committed man.

Thank you and God bless your team,

Sr. Lontia Siakalambwa

Head teacher


Complimenti a Gianpietro Gambirasio (ritratto nella foto sotto) e alla sua equipe per il riconoscimento meritato grazie alla qualità del loro lavoro: grazie a questo annualmente un migliaio di adolescenti e preadolescenti seguono il progetto di prevenzione di comportamenti a rischio (rapporti sessuali non protetti, abuso di alcool e droghe, violenze sessuali), articolato in un percorso di 10 incontri.

Cristina Bocca, responsabile progetti estero di Fondazione Arché












Questo post è associato al progetto: Action with Youth

Postato Martedì 02/12/2014 da Paolo Dell'Oca