Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

CHIUDI

Temporary Shop, ti aspettiamo mercoledì prossimo 10 dicembre!

Vestiti da donna e da bambino, ma anche scarpe, sciarpe, cappelli, borse e modernariato, tutto di alta qualità, tutto a basso prezzo e scelto con cura dalle volontarie che da anni sostengono la Fondazione.

È pronto ad aprire il nuovo Temporary Shop di Arché onlus: appuntamento mercoledì 10 dicembre 2014 alle ore 10.30 in Corso Garibaldi 118, Milano.

Vi piace spiluccare le magliettine più belle in mezzo a tanti vestiti, andare alla ricerca del capo più vintage, curioso, economico? Oppure avete maglioni e vestiti che non usate più e vi sembra un peccato tenerli nell’armadio?

Fate un salto al negozio e troverete delle sorprese: anche l’attrice e doppiatrice Jessica Loddo, la giornalista del Corriere della Sera Lina Sotis e la regista e responsabile del Teatro Franco Parenti di Milano Andrée Ruth Shammah hanno donato un loro capo d’abbigliamento. Tutto quello che acquisterete servirà per finanziare i progetti di sostegno alle mamme e ai bambini di Arché.

Il temporary shop sarà aperto dal 10 al 21 dicembre 2014 dalle 10.30 alle 19.00 tutti i giorni compresa la domenica, chiuso solo il lunedì mattina.

Dal 7 Gennnaio 2015 al 14 febbraio 2015 invece apertura il lunedì dalle 15.30 alle 19.00 e dal martedì al sabato dalle 10.30 alle 19. Domenica chiuso.

Per informazioni: info@arche.it Tel 02 93889665 - 02 603603

Vi ricordiamo un’ultima cosa: questo è il secondo negozio di Arché. Il primo, aperto tutto l’anno, è quello già esistente in via Ressi, Milano, che Arché gestisce dal luglio 2013 tramite Vintage Arché, una cooperativa sociale di tipo B finalizzata all’inserimento lavorativo che oggi conta 52 soci tra volontari e cooperatori. Gli scopi della cooperativa sono il riuso degli abiti usati, la promozione di una cultura del riciclo e del non spreco, ma soprattutto la costruzione di percorsi di inserimento lavorativo. 












Questo post è associato al progetto: Vintage Solidale Arché - il charity shop

Postato Mercoledì 03/12/2014 da Stefania Culurgioni