Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

CHIUDI

gi

Io Donna: Dalla parte delle mamme più fragili

La giornalista Benedetta Verrini firma su Io Donna un bel pezzo dedicato al progetto Fiocchi in ospedale che Arché ha realizzato con Save the Children: «I problemi che emergono quando nasce un bambino sono di varia natura, dallo spaesamento e senso di solitudine di una mamma fino alle difficoltà pressanti legate alla povertà, la mancanza di alloggio, la conflittualità familiare - spiega Uli Mittermair, coordinatrice locale dei servizi in ospedale di Arché - L’obiettivo del servizio è quello dell’accompagnamento, attraverso progetti individualizzati e l’attivazione delle risorse interne alla famiglia ma anche esterne, sul territorio. Sempre con uno sforzo di mediazione e di rassicurazione rispetto ai servizi istituzionali, che a volte queste famiglie temono».

Foto Getty Images













Questo post è associato al progetto: Spazio neonato-famiglia

Postato Lunedì 20/02/2017 da Stefania Culurgioni