Intervento @italo losero

Quello spazio che ha ridato fiducia alla famiglia di Camilla

La storia di Camilla, 3 anni, ha inizio molto tempo fa, ancora prima della sua nascita.

I suoi genitori, entrambi giovani, portano il fardello di una vita difficile, di una devastante solitudine. La mamma di Camilla proviene da un paese dell’Est Europa, giunta in Italia molti anni fa. Nonostante la giovane età ha importanti problemi di salute. Il papà di Camilla, di origini asiatiche, rimasto orfano, da piccolissimo ha vissuto in strada, poi è stato adottato da una famiglia italiana, ma successivamente è restato orfano anche in Italia.

Il nucleo si presenta al Servizio Spazio Neonato Famiglia per un controllo sanitario della bimba. Camilla ha una patologia congenita che influisce sulla deambulazione: necessitava di un intervento chirurgico, ma i medici non lo eseguivano perché non erano certi che il post operatorio fosse seguito con adeguatezza da parte dei genitori (riabilitazione, ambiente idoneo dal punto di vista degli spazi e delle condizioni igienico-sanitarie etc.). Il disagio alloggiativo, economico e socio-sanitario in cui versava il nucleo era pervasivo, inoltre non erano sostenuti da alcun servizio per via del timore da parte di entrambi i genitori che la bambina fosse allontanata.

L’equipe dello Spazio Neonato Famiglia, attraverso un lavoro meticoloso e graduale, ha costruito un rapporto di fiducia con i genitori e dunque ha attivato una rete efficace intorno al nucleo. Ha riattivato le risorse familiari e amicali non più presenti da anni. Attraverso l’intervento con le istituzioni il nucleo è stato preso in carico dal Servizio di Domiciliare Educativa di Arché.

Nel 2017 si è riusciti a far ottenere un contributo per l’affitto di un’abitazione, e una casa piccola ma adeguata e dignitosa. La bambina si è finalmente sottoposta all'intervento chirurgico con un buon esito. Attualmente Camilla frequenta la scuola, continua il percorso di riabilitazione, la madre ha un lavoro di poche ore ma regolare, il padre ha davanti a sé un percorso lungo, ma, dopo tutto il lavoro svolto con gli operatori di Arché, ha iniziato a fidarsi, e ad affidarsi.

foto| @italo losero












Questo post è associato al progetto: Spazio neonato-famiglia

Postato Mercoledì 18/07/2018 da Paolo Dell'Oca