Humanitas, un progetto di volontariato per gli studenti dell’università

Offrire a dei giovani gli strumenti per imparare a relazionarsi umanamente nell’ambito della propria futura professione e, soprattutto, nella vita quotidiana: questo il senso dei due incontri formativi organizzati da Arché all’Humanitas University di Milano, all’interno del progetto “Humanitas Frontiers Project”.

Protagonisti una ventina di studenti, per la maggior parte stranieri, dal secondo al sesto anno dei corsi di Medicina, Fisioterapia e Infermieristica dell’università Humanitas interessati a vivere con Arché occasioni concrete di volontariato sociale, a partire dagli appartamenti di semiautonomia di Milano.

Nel corso del primo incontro gli studenti hanno potuto conoscere Arché e i suoi progetti, per poi misurarsi fin da subito con la relazione d’aiuto e con l’entrare in contatto con gli altri tenendo conto delle differenze dei vissuti, con particolare riferimento al volontariato nei contesti di social housing.

Nel secondo incontro l’attenzione si è spostata sull’importanza del comunicare e del sapersi mettere in ascolto, un ascolto anche corporeo e, soprattutto, capace di non perdersi nel contatto con l’altro.

Seguendo il corso del progetto, gli studenti partecipanti ai due incontri si recheranno nelle prossime settimane nella sede milanese di Arché per degli incontri conoscitivi e iniziare così il proprio percorso di volontariato di sei mesi in supporto ai nuclei mamma-bambino in difficoltà.














Postato Mercoledì 06/02/2019 da Paolo Dell'Oca