Assegnato ad Arché un bene confiscato alla mafia

È stato assegnato dal Comune di Milano a Fondazione Arché, vincitrice di un bando pubblico, un immobile confiscato alla criminalità organizzata.

Si tratta di un appartamento in zona Baggio - in comodato d'uso gratuito dal Comune - che sarà destinato a nuclei mamma e bambino o a famiglie in grado di sostenere un piccolo affitto calmierato, in attesa dell’assegnazione di una casa popolare o di un'altra soluzione abitativa. I beneficiari potranno essere sia esterni che interni ai percorsi di accoglienza e housing di Arché.

L'appartamento di Baggio - chiamato "La casa di Mirtilla" - va così ad aggiungersi ad altri tre beni confiscati già affidati ad Arché: un appartamento (sempre destinato al tema dell'emergenza abitativa), un box e la FAI Factory (spazio polifunzionale dedicato ai ragazzi dei quartieri intorno alla zona Turro).

 












Questo post è associato al progetto: La Casa di Mirtilla

Postato Giovedì 28/02/2019 da Paolo Dell'Oca