Sezione Nido del Carcere di Bollate

La Sezione Nido del Carcere di Bollate ospita detenute madri in attesa di giudizio e i relativi bambini di età inferiore ai tre anni al fine di favorire la relazione madre-bambino.

La legge 354/1975 sull’ordinamento penitenziario ancora in vigore, consente alle madri detenute di tenere presso di sé i figli fino al compimento dei tre anni di età, prevedendo l’inserimento di professionisti negli istituti penitenziari allo scopo di tutelare la salute psico-fisica dei bambini e delle loro madri, istituendo appositi asili-nido presso le strutture penitenziarie. Il 21 marzo 2014 è stata firmata, per la prima volta in Europa, la Carta dei figli dei genitori detenuti che «riconosce formalmente il diritto di questi minorenni alla continuità del proprio legame affettivo con il genitore detenuto e, al contempo, ribadisce il diritto del medesimo alla genitorialità».

In questo spazio a misura di bambino, realizzato con lo scopo di ridurre il disagio e la sofferenza che la condizione detentiva del genitore causa al figlio, si inserisce Fondazione Arché, per favorire la relazione madre-bambino all’interno della struttura penitenziaria, offrire supporto alle madri e svolgere attività ludiche con i bambini.

Presso la Sezione Nido sono presenti volontari della Fondazione Arché specificamente formati per:

-          Svolgere attività creative e ludiche con mamme detenute e bambini

-          Prestare servizio di ascolto e sostegno alle mamme detenute

Data di inizio: giugno 2018

Data di fine: in essere

Destinatari: mamme detenute e rispettivi bambini di età inferiore ai tre anni presso la Sezione Nido del Carcere di Bollate.

Impatto sociale: i primi tre anni di età ricoprono una fascia molto importante nella vita di un bambino poiché in questo periodo si forma il legame di attaccamento tra madre e bambino, legame che pone le basi per lo sviluppo fisico, psichico, emotivo, cognitivo e relazionale di quest’ultimo. La Sezione Nido nasce con lo scopo di tutelare i minori, aiutare la loro crescita e preservare il rapporto genitoriale ed affettivo. Fondazione Arché si propone di facilitare e favorire la relazione mamma-bambino all’interno della struttura penitenziaria, fornendo sostegno alle madri detenute e creando momenti di stimolazione per i bambini e le madri tramite la strutturazione di attività ludiche. Il progetto viene svolto in stretta collaborazione con le operatrici della Sezione per facilitare un lavoro di rete multidisciplinare con l’obiettivo di agevolare il soggiorno sia delle madri che dei bambini all’interno della struttura, garantendo una buona relazione mamma-bambino e uno stile di vita il più possibile vicino all’ordinaria quotidianità ai bambini ospitati nella Sezione.

Luogo: sezione Nido del Carcere di Bollate

Orari: i nostri volontari sono presenti all’interno della Sezione Nido dalle 15:00 alle 18:00 circa il sabato e la domenica.