La Casa di Mirtilla

porta Casa Mirtilla

Descrizione: Il progetto si propone di aumentare il numero di posti disponibili per l’accoglienza mamma-bambino con un alloggio ad affitto calmierato destinato a servizi di ospitalità di natura temporanea, in risposta al bisogno abitativo di nuclei monoparentali e famiglie. Nello specifico s'intende utilizzare gli spazi, messi a disposizione dal bando, quali parte di un appartamento-ponte che possa consentire l’attivazione di un’accoglienza “temporanea”. 

Beneficiari

Con questa progettualità ci si propone di ampliare l’offerta abitativa per i nuclei facenti già parte di progetti di accoglienza in essere presso Arché. In particolare ci si rivolge ai nuclei accolti in Residenzialità Sociale Temporanea (RST) che si trovano in fase di transizione tra la scadenza dell’accordo di ospitalità e l’assegnazione del nuovo alloggio, e ai nuclei mamma bambino accolti nelle nostre Case Accoglienza che hanno concluso il percorso educativo ma devono continuare a restare in Casa Accoglienza per la mancanza di un posto dove andare.

L’alloggio sarà occasione, per il nucleo accolto in RST, di poter avere una sistemazione temporanea, ad affitto calmierato, in attesa di un'assegnazione ALER. Per un eventuale nucleo proveniente da situazione protetta, l’alloggio - oltre a essere occasione per poter sperimentare la propria autonomia - costituirebbe anche prova tangibile della fine “positiva” di un percorso educativo comunitario mantenendo, seppur in una modalità nettamente più leggera, una continuità educativa con figure di riferimento conosciute all’interno del percorso con Arché. Il collocamento in alloggio ad affitto calmierato, infine, non sarebbe più un costo a carico del Comune di Milano.

Impatto sociale: Creare una soluzione temporanea tra l'invio della domanda per una casa popolare al Servizio Sociale (o di un'altra soluzione abitativa) e la completa indipendenza abitativa.

Partnership: Servizi Sociali del Comune di Milano, comunità mamma-bambino di Arché, enti del territorio.  

Luogo: via Due Giugno, Milano.

Contesto

L’appartamento si trova nel quartiere di Baggio, in un contesto residenziale tranquillo. La zona si presenta come adatta per la permanenza anche temporanea di un nucleo con minori in quanto presenta tutti i servizi necessari per rendere pratica e confortevole la gestione della vita quotidiana (supermercati, farmacie, negozi al dettaglio e servizi sanitari). Inoltre il quartiere è denso di realtà storiche (cooperative, parrocchie, oratori e associazioni) che propongono una buona offerta di servizi animativi, socio-assistenziali e culturali.

Contatti: Silvio Prandolini, silvio.prandolini@arche.it.